Consulenza personale gratuita

Prenotare un appuntamento

Lunedì – venerdì: 08:00 – 20:00

Otite media cronica

Otite media cronica

Otite media cronica

Esistono diverse forme di otite cronica. Spesso è caratterizzata da una perforazione della membrana timpanica. I sintomi più frequenti includono: debolezza d’udito, ronzii alle orecchie, vertigini, secrezioni dall’orecchio. Possibili conseguenze di questa malattia sono meningite e ascesso cerebrale.

Che cosa è una infezione cronica dell’orecchio medio?

L’otite media cronica è un’infezione cronica a carico della mucosa dell’orecchio medio. La secrezione purulenta cronica può, però, diffondersi anche agli ossicini dell’orecchio medio. Si formano in tal modo cicatrici o perfino aderenze ossee.

Se l’infiammazione si estende alle ossa che circondano l’orecchio medio con le sue piccole cavità ossee ricoperte dalla mucosa, si manifesta anche una secrezione mucosa o ossea purulenta.

Una forma particolare di otite media cronica è il colesteatoma, dovuta ad un diturbo cronico nella ventilazione e nella compensazione della pressione dell’orecchio medio.

Sintomi di otite media cronica

Se l’infiammazione è limitata alla mucosa dell’orecchio medio, la secrezione giallastra-densa o di aspetto mucoso inodore o maleodorante fuoriesce verso l’esterno nel condotto uditivo.

Spesso sopraggiunge una crescente sordità dell’orecchio medio, causata dall’ingresso nell’orecchio interno delle tossine batteriche provenienti dalla mucosa dell’orecchio medio infiammata. La riacutizzazione dell’infiammazione cronica causa anche dolore e febbre.

Se le ossa dell’orecchio medio sono infiammate, l’agente patogeno può passare anche al sistema venoso nella cavità cranica.

Come curare l’otite media cronica?

Proteggere l’orecchio da correnti d’aria e manterlo caldo con impacchi o radioterapia. Con gocce nasali non soggette a prescrizione medica si può anche tentare di decongestionare le mucose. Le gocce auricolari alleviano il dolore. È importante consultare un medico al più presto.

Nel caso di infiammazione acuta il medico prescrive antibiotici e gocce decongestionanti nasali. Se non si interviene tempestivamente, può diventare necessario perforare il timpano per dare sollievo al paziente. Se è già stato intaccato il tessuto osseo circostante, sarà necessario ricorrere ad un intervento chirurgico per salvare l’udito.

Come evitare l’otite media cronica?

In caso di naso è chiuso è consigliabile assumere farmaci decongestionanti, affinchè il naso “coli”. Se sospettate un danno al timpano, è necessario recarsi subito dal medico. I bambini sono più soggetti all’otitem edia rispetto agli adulti. La malattia di solito guarisce senza conseguenze se curata adeguatamente.

Se a volte fate fatica a comprendere il vostro interlocutore, se non sentite gli uccelli cinguettare o i grilli frinire, è bene non sottovalutare questi segnali. Un test professionale dell’udito fornisce già un valido aiuto per riscontrare eventuali problemi.

Fissate oggi stesso un appuntamento in un centro specializzato Amplifon per un test professionale gratuito dell’udito.

Prenotare un appuntamento